La dispersione delle ceneri

La dispersione delle ceneri

A Milano una tariffa unica

A partire dall'anno 2020 il comune di Milano attua un'unica tariffa per la dispersione delle ceneri nei cimiteri . Al costo di 103 euro è possibile disperdere le ceneri dei propri csari nelle aree adibite all'interno dei cimiteri milanesi-

Nuovi spazi per la dispersione

Attualmente è possibile disperdere le ceneri solamente nel "Giardino del ricordo" interno al cimitero di Lambrate, ma con l'attuazione del nuovo Piano regolatore dei cimiteri, è prevista la nascita di altre aree attrezzate nei cimiteri di Bruzzano e di Greco e il progetto "Radici" e "Bosco del ricordo" per la dispersione attraverso il seppellimento in contenitori biodegradabili e successiva messa a dimora di piante nel cimitero Maggiore e di Baggio.

La dispersione delle ceneri

La legge 130 del 30 marzo 2001 permette nel terriotorio Italiano la dispersione delle ceneri.
Avvenuta la cremazione della salma, è possibile - sulla base di espressa volontà del defunto -disperdere le ceneri in aree appositamente create all'interno dei cimiteri oppure in natura (in mare, lago, fiume, bosco, purché non in presenza di manufatti e natanti) o in aree private all'aperto, con il consenso del proprietario.

Chi può disperdere le ceneri?

La dispersione delle ceneri è autorizzata dal Comune in cui è avvenuto il decesso oppure, in caso di ceneri già tumulate, dal Comune in cui è tumulato il defunto.
Se la famiglia o il defunto non hanno espresso nessuna volontà sulla destinazione, le ceneri vengono disperse nel cinerario comune, dove presente, o nell'ossario comune.
L’incaricato della dispersione può essere stato individuato dal defunto stesso oppure può trattarsi del coniuge, di un altro familiare, dell’eventuale esecutore testamentario, del rappresentante legale dell’Associazione di Cremazione alla quale il defunto era eventualmente iscritto.

Dove è possibile disperdere le ceneri?

Dal 2004 ogni comune ha la possibilità di regolamentare la dispersione delle ceneri, in particolare vi sono dei luoghi specifici dov’è possibile attuare la pratica.
La dispersione potrà essere effettuata solamente nei seguenti luoghi:
Nel cinerario comune di cui all’art. 80 comma 6, del D.P.R. 285/90;
In montagna a distanza di oltre 200 mt. da centri insediamenti abitativi;
In mare, ad oltre mezzo miglio dalla costa;
Nei laghi, ad oltre 100 mt. dalla riva;
Nei fiumi;
In aree naturali a distanze di oltre 200 metri da centri e insediamenti abitativi;
In aree private; la dispersione in tali aree al di fuori dei centri abitati deve avvenire all’aperto con il consenso dei proprietari e non per dar luogo ad attività aventi fini di lucro.
La dispersione in mare, nei laghi, nei fiumi ed altri corsi d’acqua è consentita nei tratti liberi da natanti e manufatti.


Servizio di trasporto ceneri per la dispersione.

dispersione delle ceneri in natura

Copyright ©2020, Città di Milano - Tutti i diritti riservati. P.IVA 03373660152